Season of the Witch [parte 5]

 
Season of the Witch [parte 5]
L'ampio corridoio che si stagliava di fronte a me era piuttosto inquietante. Iniziarono a venirmi i brividi. E se non l'avessi superata? Se avessi fatto questo lungo viaggio per niente? No, non dovevo perdere la speranza proprio ora che la meta era vicina. Presi un grosso respiro e avanzai di qualche passo. Una figura incapucciata mi blocco. Con voce glaciale iniziò a parlarmi-Per poter accedere al cospetto della maga Asma, il tuo cuore deve essere degno di tale premio. Se puro e nobile, quando ti toccherò una luce bianca riempirà la stanza. Se oscuro e malvagio, la morte ti attenderà! Detto ciò mi si avvicinò. Presi un altro grosso respiro e attesi che mi appoggiasse la mano sul cuore. Accadde in un attimo. Una luce bianca mi accecò. Possibile che quella che vedevo rsplendere fosse la luce del mio cuore? Così abbagliante? La figura ritrasse la mano scioccata-Non avevo mai incontrato una persona dotata di una tale bontà. Hai decisamente superato la prova. Puoi accedere alla sala principale. Si allontanò così com'era comparsa. Io ero ancora pietrificata, poi convinsi i miei piedi a muoversi e aprì la porta. Una maga dalla bellezza misteriosa mi guardava attentamente-Finalmente sei arrivata Emme. E' da tanto tempo che aspettavo il tuo arrivo. Prego, accomodati! Feci come disse, e mi misi a sedere su una sedia in morbido velluto, di fronte a lei.-Quindi la ragazza di cui parlava la pofezia...ero davvero io. Sembrava più un'affermazione che una domanda.-Esatto. Tu puoi cambiare le sorti di noi streghe. Puoi rendere questo mondo migliore.-Capisco, ma come?! Sono solo una ragazzina di 18 anni dotata di magia mentale. Non sono così speciale! Ribattei. Ed era vero. Non mi ero mai sentita un'eroina. Pensavo solo al bene di molte persone.-Non sempre Emme gli eroi sono semidei dotati di una forza sovraumana o di un'astuzia fuori dal comune. A volte sono le persone comuni, dotate solo di una grande bontà e forza d'aniimo a stabilire le sorti del nostro pineta. Mi rispose guardandomi con dolcezza.-Quindi...io che dovrei fare? Chiesi scostando nervosamente una ciocca ribelle dal viso.-Tu guiderai il nostro esercito. Ci guiderai nel cuore della Confraternita. Insieme, la distruggeremo. Rimasi un attimo scioccata dalla sua affermazione poi mi ripresi immediatamente.-Io? Cioè, ok! Ma...un esercito dove lo troviamo.-Oh quello è l'ultimo dei nostri problemi. Lo prepariamo da anni, da quando conosciamo la profezia. Il problema è se riusciremo a vincere...-Si, potete starne certa. Vinceremo. Le dissi guardandola con determinazione negli occhi. Non sapevo neppure io da dove nascesse questa forza che mi riepiva ogni cellula del corpo. Sapevo solo che Emme Dawson sarebbe rimasta nella storia.----Alex pov---- Ero appoggiato alla colonna di una casa attendendo l'arrivo di Emme. Certo che ci stava impiegando davvero tanto tempo. Un'ipotesi iniziò a prendere forma nella mia mente. E se non avesse superato la prova? No, non poteva più aspettare. Così si diresse di nuovo alla dimora di Asma. Stavo per aprire la porta, quando questa si spalancò da sola. Mi ritrovai di fronte Emme. Le sorrisi, ma notai che non fui ricambiato. Mi superò seguita da una maga, probabilmente Asma, e si diressero verso il centro. Perchè si comportava così? Mi convinsi a segurla lo stesso e la raggiunsi, afferrandole il braccio-Ehi Emme, che è successo? Mi sono perso qualcosa? Mi guardò un attimo. I suoi occhi verdi, di solito colmi di passione e bontà ora risplendevano di una luce di decisione. I lunghi capelli neri abituati a essere scolti, ora erano raccolti in una complicata coda.-Alex non sono più Emme. Sono un'arma nelle mani di Dio per poter ristabilire la pace. Sono una guerriera. Non posso permettermi di fallire. Tra poco marceremo verso la Confraternita, e allora il mio destino sarà compiuto. Tu rimani pure qua, non sei costretto a seguirci.-Io invece vengo. Come verrà Tess. Non ti lasceremo un'altra volta! Sembrò tentennare un istante da questa mia affermazione, poi mi rispose sempliceente.-Come vuoi. La guardai a le afferrai la mano, stringendola delicatamente. Il suo sguardo passo dalla mano al mio viso. Le sopracciglia erano leggermente inarcate, un suo gesto che dimostrava che quacosa le desse fastidio. Ma non si mosse.-Io ti seguirò sempre.-Lo so. Mi rispose sorridendomi, finalmente.
 
La_Tary
created by: La_Tary

Rate this picture:

  • Currently 4.9/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

15 Votes.


Share this Blingee

  • Facebook Facebook
  • Myspace Myspace
  • Twitter Twitter
  • Tumblr Tumblr
  • Pinterest Pinterest
  • Share this Blingee, more options more...

Short Link to this page:

 

Blingee stamps used

5 graphics were used to create this "nicolas cage in season of the witch" picture.
Goth Room
Background F-S
mejserr woman
AJESIEN AUTUMN FALL DECO
RAMCIA FRAME  GLITTER  BORDER
 
 

Comments

renesmee986

renesmee986 says:

3194 days ago
2
directioner22

directioner22 says:

3200 days ago
scusate troppo
directioner22

directioner22 says:

3200 days ago
toppo bello
Francy...11

Francy...11 says:

3200 days ago
Bellissimi sia storia che blingee!!!!! :-)
amorenette123

amorenette123 says:

3202 days ago
Bellissimissimissima storia e bellissimissimissimissimo blingee!! :) 
bacieabbracci2011

bacieabbracci... says:

3202 days ago
bellissimo :O
l'adoro :)
happyisi00

happyisi00 says:

3202 days ago
beeeelluuuuu. bellissima storia
-ViRgInIa-

-ViRgInIa- says:

3202 days ago
stupenda la storia *o* ho letto tutti i capitoli fino ad ora! bravissima!!!!!

Would you like to comment?

Join Blingee (for a free account),
Login (if you are already a member).

Our Partners:
FxGuru: Special Effects for Mobile Video